Trofeo Montestella

Un'altra tappa del Corrimilano se ne è andata. Oltre alla bella giornata di sole in compagnia, i risultati non sono mancati, Corvi e Corvette si sono messi in luce anche in una gara con un livello agonistico d'eccellenza. 

Soddisfazioni arrivano da Elisa che migliora il suo personale sulla distanza, mentre Anna non può che essere soddisfatta del suo crono (42'35"), tanto come Alessio, che conclude per primo del gruppo bianco nero con un eccezionale real time di 37'09", seguito a solo un minuto dal mastino del Cice. 

Personalmente sono soddisfatto della gara, quando ci si diverte non si hanno mai rimorsi.

Brava anche la nuova compagna d'avventure Barbara, anche lei velocissima nel parco di Milano, e un in bocca al lupo a Nicola S. , vedrai che appena ti riprendi porterai a casa soddisfazioni.

NICK

Il mio Montestella

Trofeo Montestella, molto più di una tappa del circuito Corrimilano, una gara che conta quasi 1200 partenti, un percorso veloce anzi velocissimo come gli amatori che la corrono,   una gara che emoziona alla partenza con un “ Somewhere over the rainbow “ da pelle d’oca pensando a Cristina Lena , atleta prematuramente scomparsa a cui il trofeo fa da memorial.

 La trasferta a parer mio forse merita più attenzione da parte del gruppo…. La zona di Milano in cui si svolge si raggiunge in poco più di mezz’ ora alla domenica mattina, la logistica è davvero ottima con parcheggio, partenza, arrivo, deposito borse, ritiro pettorali, docce e spogliatoi tutti vicinissimi. Potremmo tenerlo in considerazione per il campionato sociale 2015.

E poi…un percorso veloce , velocissimo, assolutamente stimolante per tutti! Non si corre mai da soli…… e per chi è bravo in volata , il divertimento adrenalinico è assicurato fino all’ultimo centimetro!!

 Io sono super soddisfatta della mia gara, ci sono giornate in cui le gambe girano bene fin dai primi kilometri, e domenica , per me ,   era una di quelle!

Partenza un po’ troppo forte forse (diciamo pure maialissimaaaaa!) ma ci stava…l’importante è rientrare subito, appena il garmin dà l’allarme ai primi   500mt !

Poi regolarissima pensando continuamente “ adesso scoppio , adesso scoppio… non posso tenere questo ritmo…. adesso mollo…adesso mollo” …..eh eh eh J… ma che bello pensare di mollare… … far scendere le braccia per recuperare un filo e vedere che le gambe girano lo stesso!

Ora posso solo sperare di tenere questo stato di forma fino alla mezza di Crema!

 Grazie ovviamente per la compagnia a tutti i corvi presenti, ma soprattutto…..

Grazie ad Elisa che con la sua allegria stempra sempre la tensione prima della gara!

E grazie a Babi ( per ora solo corvetta di adozione ….ma speriamo diventi presto almeno mezza corvetta ufficiale) per avermi fatto fare la partenza maialissima …. È sicuramente servita a guadagnare qualche secondino!

ANNA

Campestre giovanile

BRONI. Dopo la vittoria dello scorso anno, Selomon Mangiarotti si ripete nella prova di corsa campestre delle scuole medie di Broni, valida come qualificazione alla fase distrettuale dei giochi sportivi studenteschi.

Il giovane bronese di origine etiope, con la passione per il calcio (da quattro anni gioca nelle giovanili dell’Inter), ha sbaragliato la concorrenza nella categoria cadetti A (nati nel 2001-2002). Nel 2013 si era poi affermato anche nella prova distrettuale, dove cercherà di fare doppietta. Ieri mattina, sul percorso preparato dal Running Oltrepo, si sono cimentati un centinaio di alunni dell’istituto di viale Gramsci. Il tracciato, asciugatosi negli ultimi giorni, era molto scorrevole. Nella categoria ragazzi/ragazze, sugli scudi la classe prima B che ha ottenuto tre successi su quattro, con Michael D’Oscini, Alessia Lanati e Federicò Carra. Questi i podi delle otto categorie in programma. Ragazze B: Giulia Torre (classe 1ª C), Debora Battaglia (1ª C), Marianna Dapiaggi (1ª C). Ragazzi B: Michael D’Oscini (1ª B), Lorenzo Benazzi (1ª C), Luca Zanleone (3ª C). Ragazze A: Alessia Lanati (1ª B), Noemi Muccelli (1ª C), Aurora Maggi (1ª C). Ragazzi A: Federico Carrà (1ª B), Silvio Emanuelli (1ª C), Emanuele Dellafiore (1ª C). Cadette B: Alice Bordiga (2ª D), Valentina Rossi (3ª A), Asmè Ghaili (2ª C). Cadetti B: Filippo Canzian (3ª A), Costel Macao Titti (3ª A), Ayoub Hailova (2ª B). Cadetti A: Selomon Mangiarotti (2ª C), Davide Partesani (3ª B), Ildi Dodaj (2ª A). Cadette A: Francesca Chiesa (2ª A), Melissa Vercesi (2ª B), Vanessa Ciccone (3ª C). Nei prossimi giorni l’insegnante di educazione fisica Francesca Longhi sceglierà i convocati per la fase distrettuale.

f.scab.

Corvi a Cremona

Domenica 19 Ottobre ho partecipato, con alcuni compagni di squadra, alla Cremona half marathon.

Le condizioni climatiche non erano davvero ottimali: nebbia,umidità elevata e un caldo fuori stagione ci facevano temere per la buona riuscita della nostra corsa; il percorso, definito veloce, a me veloce non è sembrato per niente, con il colpo di grazia dato dalla rampetta finale a pochi metri dal traguardo.

Le prime parole le spendo per la debuttante Eleonora, ho fatto con lei il riscaldamento e cercato di 

Leggi tutto: Corvi a Cremona

TARTUFO TRAIL 2014

Ancora non era sorto il sole, quando domenica mattina alle 5.00, io, Simona e Vito, siamo partiti per Calestano.

In poco più di un’ora, stavamo risalendo in macchina un tratto di Appennino, ancora immersi nell’oscurità, quando, davanti a noi una distesa di luci ci ha accompagnato all’ingresso di questo antico Borgo Medievale.

Il tempo di cambiarci, e già eravamo al cancello di partenza.

Eccoci qua, ci siamo allenati, ognuno per i propri obiettivi, e siamo qui, manca poco….e sorgono mille domande….perchè nella corsa, un po’  come nella vita, di certezze ce ne sono davvero poche.

Le 8.00, la partenza, quanto ridere i primi km in compagnia di Vito e Simona, il tempo di attraversare Calestano e abbandoniamo l’asfalto.

Le prime salite, le affrontiamo tutti insieme, creando a tratti, veri e propri ingorghi “umani”.

Intanto, lentamente si sale il crinale, la Val Baganza si estende davanti ai nostri occhi, mentre la prima discesa ripida, terrosa e sassosa, mi lascia intontita….ci metto un sacco di tempo per farla….e quando guardo l’orologio, a poco più di quattro chilometri dalla partenza, mi accorgo che sono già 41 minuti che corro….prendo coraggio e riparto, Vito ormai è lontano,   Simona  è poco più avanti, e insieme proseguiamo, fino al 7^ km, qui saluto anche lei e i nostri percorsi si dividono.

Ora sono sola, e la salita si fa ancora più dura, correre per me diventa impossibile, si cammina, ma sono felice, il cuore è pieno di ciò che mi circonda, l’autunno ha fatto il suo lavoro e tutt’intorno i raggi del sole cominciano a dar luce ai boschi, con i loro caldi colori….

Ora capisco cosa mi ha portato qui, l’amore per la natura, che sa sempre regalarmi emozioni.

E allora si va avanti, e c’è anche il tempo di stringere amicizia, con chi come me è alle prime esperienze, in queste corse.

Inizia il fango, tanto fango e la discesa, quanta fatica, si sta in costa cercando un punto dove restare in piedi, attaccati ai rami, avanzando incerti….ma si prosegue, via verso gli ultimi 3 km, sono stanca ma felice, il profumo dei pini mi rincuora e ancora una volta, sarò ripetitiva, mi ricordo di quanto ci dona la natura.

Ancora pochi sforzi, e si arriva, la stanchezza sembra svanire, e nella mia mente ripeto solo che ce l’ho fatta.

Ora aspetto Simona, che emozione vederla arrivare dopo 28 km, e poi insieme aspettiamo Vito, che di km ne ha fatti 50!!!!

Come ha detto Simona, ognuno di noi, ha toccato i propri limiti.

Per quel che mi riguarda ne sono convinta, visto che oggi, quasi non riesco a camminare.

 Prima di finire il mio racconto voglio solo  ricordare che Calestano, il 13 ottobre è stato colpito dall’alluvione, ma nonostante ciò, non ha rinunciato a realizzare questa iniziativa, senza farci mancare nulla,  dal percorso tracciato benissimo, al servizio deposito borse, alle docce, al pranzo, organizzato alla Baita degli Alpini.

 Che dire amici, non resterete sorpresi se vi confesso che sto già pensando al prossimo Trail!!!

A presto con nuovi racconti!

Tatoooooooo

 Marika