Cross di Mede

 

Domenica scorsa si è svolta la campestre di Mede, giunta ormai alla quinta edizione, nota per essere particolarmente tecnica e divertente. L'organizzazione, con a capo Claudio Prete, ha confermato un tracciato ormai consolidato dove i punti caratteristici sono rappresentati dai passaggi sui ponticelli e lungo un fosso.

Anche quest'anno il clima gelido e le poche piogge hanno indurito il terreno, tanto che in molti hanno rinunciato alle chiodate (in alcuni tratti il fondo era più compatto dell'asfalto). 

Ma veniamo alla gara dei nostri:

Ai nastri di partenza della prima serie si sono presentati ben 7 Corvacci che hanno tagliato il traguardo in quest'ordine: Fabio non rischia le caviglie nei tratti insidiosi ed è terzo di categoria (M45), Stefano B. prova la gamba in attesa della 5 mulini di domenica prossima, Antonello, quinto di categoria nella M45, si conferma sempre a proprio agio negli offroad, il Cice fa la sua "sporca figura" al rientro dopo un periodo di stop, Il Fozz si diverte come un bambino a saltare nella campagna Lomellina, Stefano T. ed Alessandro Bassi completano il primo stormo.

Nella seconda serie al via Paola è l'unica girl, per lei il podio di categoria, cosa che sfugge di un soffio al mitico Ermes.

Prossimo appuntamento provinciale in quel di Sannazzaro tra 2 settimane.

Fabio