Un altro Week End da ricordare!

2^ STAFFETTA CODEVILLESE A SQUADRE 3 x 2000

 

Storica serata per il Running Oltrepo’ quella di Venerdi 13 Maggio, si disputava la tradizionale Staffetta Fidal per il 2^ anno a Codevilla e la nostra Societa’ domina la competizione presentando ben 12 team alla partenza (storico record che batte le 10 staffette di Cava Manara 2014). Un’emozione unica per tutti noi presenti, tanti Corvi e Corvette ad una sola gara non si erano mai visti, per la terza volta in stagione vinciamo il premio come primo gruppo e questo a testimoniare la crescita del Running Oltrepo’ alla vigilia del suo decennale e la partecipazione sempre piu’ entusiasta alle corse, con uno spirito di squadra e un senso di appartenenza senza eguali che va al di la’ di ogni logico personalismo del nostro sport.

La prima serie vedeva in gara staffette femminili e Under 40 insieme alle Miste, netto successo per la squadra Rosa formata da Ramaioli-Argento-Barbieri, terzo posto per Zani-Sacchi-Valle. In gara con loro anche le "shalla walla" Maestri-Bedeschi-Bracco. Terzo posto anche per gli Under 40 Serafini-Ramunno-Ciceroni e Quinto per Pezzini-Marconi-Coccia.

Seconda Serie dedicata agli Over 40 dove dominiamo piazzando ben 5 staffette nelle prime 6 al traguardo facendola sembrare un vera Gara Sociale, a vincere sono Giani-Ballerini-Bigatto che precedono al terzo posto Barosselli-Ceccon-Stoppa, poi si classificano 4° Colucci-Sacchetto-Rossi, 5° Salvini-Procaccianti-Muzzetto e 6° Carta-Trovamala-Fozzati. Bene al traguardo anche i team con Meriggi-Bracco-Zurla e i mitici Montagna-Valicati-Lore’.

La Staffetta Codevillese si conferma manifestazione molto ben organizzata dal Comune di Codevilla, in particolare i nostri ringraziamenti e complimenti a Clara Nobile e Roberto Pastormerlo, bello il percorso e ricchissimi i premi messi a disposizione.

 FOTO

BRUNO ROSSINI RUN


Ancora entusiasti e soddisfatti dalla staffetta di venerdì ben 14 Corvi si sono presentati domenica mattina sulle rive del Ticino per partecipare alla quarta edizione della Bruno Rossini Run organizzata dalla Motonautica Pavese.

Location davvero perfetta per una gara, visti gli ampi spazi di cui dispone la società organizzatrice, e percorso tra i più belli in provincia che si sviluppava in una prima parte da correre su asfalto seguita dalla seconda tutta su sterrato lungo il Ticino.

E i corvi come si sono comportati? Ovviamente bene con ben 5 podi di categoria: Barbara Sacchi, unica Corvetta presente, si classifica terza nella F40, stesso risultato per Alessio Siviero nella M35, mentre si è registrata una doppietta nella M40 con Stefano Borin secondo e Davide Barosselli terzo, a concludere Fabio Giani terzo nella M45. Erano presenti anche Filippo Pezzini, Alessandro Cremona, Luca Sacchetto, Andrea Ballerini, Umberto Zurla, Francesco Colucci, Mauro Procaccianti, Marco Valicati e Pieraldo Maiolino che ci hanno permesso di piazzarci al terzo posto tra le società (ancora una volta a podio!!)

CAMPIONATI REGIONALI SU PISTA

Ma il week-end è stata anche pista con i campionati regionali FIDAL, dove siamo stati rappresentati più che egregiamente da ben 6 atleti!

Ad aprire le danze è stato il solito Stefano Fozzati che sabato sfiora il minuto nel giro della morte che gli vale la medaglia d'argento, per lui un po' di rammarico visto qualche acciacco di troppo. Corrado Muzzetto scalda le gambe per la stagione "pistaiola" con un buon 5'13"35 sui 1500 mt.

Ma il bello doveva ancora venire, perché domenica caliamo due carichi pesantissimi: infatti, Anna Ramaioli chiude i 5000 in 20'16"97 agguantando in un sol colpo personale e oro regionale. Non è da meno Mario Bellotti nel salto in alto che con 1.39 vince tra gli M60, naturalmente oro anche per lui, poi sfiora il podio nel disco scagliando l'attrezzo a 24.56 metri. Doppia medaglia per il sempre più polivalente Luciano Ciceroni che prima si assicura l'argento negli 800 metri fermando il cronometro a 2'19"63 (personal best) e poi esordisce nel disco facendolo volare a 21.80 metri, bronzo per lui. Lancio del disco anche per Andrea Isella che con 18.47 metri sfiora il podio.

FOTO


TRAIL

 

Se staffette, gare su strada e pista non dovessero bastare ecco anche due specialisti dei trail:

Vittorio Carta è presente al Castello di Pietra di 17 km con 800 metri di dislivello positivo e termina in 1h34'55 (16° di categoria), mentre Alberto Corte va oltre correndo la Val Borbera Marathon dove il dislivello è di ben 2200 metri e chiude in 8h17'45"