Una Giornata da Corvi

 

Sei giorni dopo la gara sociale eccoci tutti belli carichi a sgambettare quà e là Il grosso del gruppo si è concentrato a Salice Terme dove sono andate di scena Trail e Corsa delle Terre Diverse. Nel primo abbiamo schierato alcuni dei nostri specialisti ed il più veloce è stato Pier Dante Turatti che ha concluso i 24 km del percorso in 2h36'50". A seguire Marika che si scalda appena appena con una distanza così corta, Alberto Corte che per poco non scende sotto le 3 ore e Silvia Valle che si piazza al 5° posto nella categoria F18. foto

Altri sette corvi invece hanno preferito i 12 Km del vivicittà. Il percorso si snodava su un giro di lancio iniziale per poi ripetere due volte un circuito piuttosto duro. In gara il sottoscritto secondo M45 dietro al fortissimo Cremonte, Andrea Ballerini premiato come quarto nella stessa categoria, Davide Barosselli e Stefano Trovamala rispettivamente secondo e quarto tra gli M40, Corrado Muzzetto, Paolo Rossi e Barbara Sacchi (terza tra le F40). Presenti sulle strade di Salice anche Barbara Maestri, i Fratelli Bracco e Paola con il piccolo Filippo. 

I più coraggiosi invece hanno preferito affrontare la regina delle corse alla Milano Marathon. Risultato di rilievo per Antonio Ramunno (ce lo aspettavamo) che conclude in 2h54'44" tra i primi 100 e inserendosi al secondo posto nella classifica all time del Running Oltrepo'. Presente sulle strade Meneghine anche Andrea Bassi che chiude sotto le cinque ore. All'ombra della Madonnina hanno corso anche Maria Apicella, Alessandro Codega e Marco Valicati una frazione di staffetta. 

Altri tre corvi, invece, sono volati fino a Firenze per correre una bellissima Mezza. Come da ordine di arrivo erano presenti Francesco Colucci che ha corso nella "sua città" in 1h37'41", Marco Porri alla prima coi colori bianconeri e Mauro Procaccianti.

Il nostro super specialista dei Trail, Filippo Cesario, si è cimentato nella Maremontana di Loano concludendo in 6h25'31" piazzandosi al 51-esimo posto assoluto. Inoltre a Spinetta Marengo hanno gareggiato Stefano Borin che conclude i 10 Km della Fraschetta in 37'50", Nicola Bigatto che chiude in 38'40" e Anna Ramaioli che ritocca il proprio personale portandolo a 41'43" e che le permette di salire sul podio della gara piemontese. 

Per non farci mancare nulla, il sabato, sulla Pista di Pavia, Stefano Fozzati, reduce dal salto triplo agli europei di Ancona, ha corso i 150 metri in 19.91 

                                                                    

                                                                         Fabio